Centro Missionario
Sant'Antonio Abate

il blog della Missione

Beati i poveri in spirito

Lettura: 17 febbraio

+ Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, vedendo le folle, Gesù salì sul monte: si pose a sedere e si avvicinarono a lui i suoi discepoli. Si mise a parlare e insegnava loro dicendo:
«Beati i poveri in spirito,
perché di essi è il regno dei cieli.
Beati quelli che sono nel pianto,
perché saranno consolati.
Beati i miti,
perché avranno in eredità la terra.
Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia,
perché saranno saziati.
Beati i misericordiosi,
perché troveranno misericordia.
Beati i puri di cuore,
perché vedranno Dio.
Beati gli operatori di pace,
perché saranno chiamati figli di Dio.
Beati i perseguitati per la giustizia,
perché di essi è il regno dei cieli.
Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia. Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli».

Parola del Signore

Meditazione sulla Parola

Gesù questa volta non impartisce una lezione con una parabola, ma semplicemente consola i presenti che ormai sono migliaia dinanzi a lui e aumentano di numero di giorno in giorno. Il popolo ha sete di giustizia, soffre nell’anima e nel corpo, e Gesù ha sempre una perla di saggezza pronta e colmare i loro cuori. Stavolta li esorta all’esultazione per le loro pene, poichè la sofferenza non è fine a se stessa, ma prelude una grande ricompensa in cielo.”Rallegratevi ed esultate” conclude il Maestro, cioè abbiate pazienza e vivete con serenità i sacrifici di ogni giorno, per godere infine del premio che vi aspetta nel Regno di Dio.

 

Leave a Reply