Perle di Saggezza

Caption placed here

Dal Libro dell’Antico Testamento, Siracide ci fà dono di buoni consigli sapienti e colmi di rettitudine: vogliamo trarne frutto e condividerlo con tutti voi.
Ogni settimana qualche perla di saggezza può essere una medicina naturale per tutti. Buona lettura.

Perle di saggezza

Quanto è grande chi ha trovato la sapienza

felice chi vive con una moglie assennata,
chi non ara con il bue e l’asino insieme,
chi non ha peccato con la sua lingua,
chi non ha servito a uno indegno di lui;
felice chi ha trovato la prudenza,
chi parla a gente che l’ascolta;
quanto è grande chi ha trovato la sapienza,
ma nessuno supera chi teme il Signore!
Il timore del Signore vale più di ogni cosa;
chi lo possiede a chi potrà essere paragonato?

L’oro si prova con il fuoco

come Siracide insegna

Figlio, se ti presenti per servire il Signore,
prepàrati alla tentazione.
Abbi un cuore retto e sii costante,
non ti smarrire nel tempo della prova.
Stai unito a lui senza separartene,
perché tu sia esaltato nei tuoi ultimi giorni.
Accetta quanto ti capita
e sii paziente nelle vicende dolorose,
perché l’oro si prova con il fuoco
e gli uomini ben accetti nel crogiuolo del dolore.

Non sbagliare, né molto né poco

come Siracide insegna

1Non confidare nelle tue ricchezze
e non dire: «Basto a me stesso».
2Non seguire il tuo istinto e la tua forza,
assecondando le passioni del tuo cuore.
3Non dire: «Chi mi dominerà?»,
perché il Signore senza dubbio farà giustizia.
4Non dire: «Ho peccato, e che cosa mi è successo?»,
perché il Signore è paziente.
5Non essere troppo sicuro del perdono
tanto da aggiungere peccato a peccato.
6Non dire: «La sua compassione è grande;
mi perdonerà i molti peccati»,
perché presso di lui c’è misericordia e ira,
e il suo sdegno si riverserà sui peccatori.
7Non aspettare a convertirti al Signore
e non rimandare di giorno in giorno,
perché improvvisa scoppierà l’ira del Signore
e al tempo del castigo sarai annientato.
8Non confidare in ricchezze ingiuste:
non ti gioveranno nel giorno della sventura.
9Non ventilare il grano a ogni vento
e non camminare su qualsiasi sentiero:
così fa il peccatore che è bugiardo.
10Sii costante nelle tue convinzioni,
e una sola sia la tua parola.
11Sii pronto nell’ascoltare
e lento nel dare una risposta.
12Se conosci una cosa, rispondi al tuo prossimo;
altrimenti metti la mano sulla tua bocca.
13Nel parlare ci può essere gloria o disonore:
la lingua dell’uomo è la sua rovina.
14Non procurarti la fama di maldicente
e non tendere insidie con la lingua,
poiché la vergogna è per il ladro
e una condanna severa per l’uomo bugiardo.
15Non sbagliare, né molto né poco

 

Pazienza e controllo di sé

come Siracide insegna

[19]La collera ingiusta non si potrà giustificare,
poiché il traboccare della sua passione sarà la sua rovina.
[20]Il paziente sopporterà per qualche tempo;
alla fine sgorgherà la sua gioia;
[21]per qualche tempo terrà nascoste le parole
e le labbra di molti celebreranno la sua intelligenza.